Pagina precedente

 

Nell’ambito dell’Acquariologia, con particolare attenzione per gli Acquari pubblici, i soci “Posidonia”, hanno sviluppato una consistente esperienza nei vari ambiti nei quali questa si esplica ovvero: la realizzazione di acquari biotopi, sviluppo di progetti di ricerca ed attività di; conservazione, didattica ed educazione ambientale.

 

     

Articolo apparso sulla Rivista specializzata: "Il mio acquario", Luglio 2006

 

Il Dr.Micarelli durante i 6 anni di attività come curatore-responsabile presso l’Acquario Mediterraneo dell’Argentario e più recentemente  all’Acquario Lagunare di Orbetello (presso Talamone), ha avuto la responsabilità di progettare e ristrutturare tre acquari pubblici (Acquario Mediterraneo dell’Argentario, Lagunare di Orbetello ed in Versilia  in costruzione), realizzare numerose attività, riassunte nei rapporti editi dal Centro Didattico di Biologia Marina del Comune di M.Argentario;

Rapporto Attività CDBMA 2001-2002,

Rapporto Attività CDBMA 2002-2003,

Rapporto Attività CDBMA 2003-2004,

Rapporto Attività CDBMA 2004-2005.

E’ stato inoltre correlatore nella realizzazione di diverse tesi di laurea triennale italiane e straniere, essendosi tra l’altro occupato di due studentesse rispettivamente francese e tedesca, in formazione di stage “acquariologico” in Italia e che ha seguito durante le sue attività di Curatore.

-         Biometria di Posidonia oceanica e monitoraggio dei popolamenti ittici in una prateria emergente (barrier reef) lungo la costa di Monte Argentario – di Valentina Gargiulo (Univ.Siena) 2002-2003

-         Alpha diversità dei pesci necto-bentonici del Posidonieto superficiale di Santa Liberata (Orbetello, Grosseto) – di Gabriele Ciampolini (Univ.Siena) 2002-2003

-         Predazione e modalità di alimentazione in Scyliorhinus canicula. Di Sylvie Boheme (Univ. Kiel) 2002-2003

-         Finalità e gestione degli Acquari pubblici. Progettazione e mantenimento di una vasca per il Coralligeno di Piattaforma, presso l’Acquario Mediterraneo dell’Argentario – di Manuela Matassini (Univ.Siena) 2003-2004

-         Etude du maintien de Posidonia oceanica en conditions artificielles, et application dans une nurserie de Syngnathus typhle – di Lydie Gautier (Univ.Nancy) 2003-2004

-         Il ruolo di un Acquario per la conoscenza e la salvaguardia dell’ambiente marino : la riproduzione in vasca del Posidonieto affiorante di Santa Liberata (Gr) – di Francesco Montagni Farina  (Univ.Siena) 2003-2004

-         Ricostruzione di un ambiente Mediterraneo costiero in acquario e problematiche relative all’alimentazione – Alberto Grandi (Univ.Siena) 2004-2005

-         Posidonia oceanica (L.) Delile: valutazioni su una popolazione in ambiente naturale e in acquario – di Simona Armeli Minicante (Univ.Messina) 2005-2006

-         Scyliorhinus stellaris: vita in acquario ed esperimenti sulla respirazione – David Canetti (Univ.Messina) 2005-2006

In qualità di Curatore ha inoltre portato a termine il Dottorato di Ricerca, senza borsa di studio, presso l’Università di Siena su: Esperienze di educazione ambientale nell’Acquario Mediterraneo dell’Argentario e le ricerche nel posidonieto affiorante di S.Liberata.

Ha inoltre coprogettato e partecipato alla realizzazione di diverse Mostre ed esposizioni presso il Centro Didattico di Biologia Marina dell’Argentario su:

Oceanografia biologica – Acquicoltura e Pesca 2001-2002

Santuario Internazionale per i Mammiferi marini – Ecologia e biologia dei Cetacei 2002-2004

Gli Squali Fossili del Pliocene senese – Ecologia e Biologia degli Squali 2005

Ha organizzato e partecipato a conferenze di divulgazione al grande pubblico presso l’Acquario Mediterraneo dell’Argentario su tematiche inerenti l’acquacoltura e la conservazione degli elasmobranchi e dei cetacei etc.

E’ infine stato copromotore e volontario del Centro Recupero Cetacei dell’Argentario per conto dell’Acquario Mediterraneo dell’Argentario dal 2001 al 2006.

E' full member dell'Unione Europea dei Curatori d'Acquario (EUAC)  

E' Professore a contratto dal 2006 per conto dell'Università di Siena sede di Follonica del Modulo in Acquariologia per la laurea triennale in Scienze Ambientali 

 

 

Il Dr.Lenzi ha coprogettato la ristrutturazione dell’Acquario Lagunare di Orbetello del quale è responsabile scientifico, con particolare competenza per la flora lagunare.

Ha inoltre fatto parte del Comitato Scientifico dell’Acquario Mediterraneo dell’Argentario, all’interno del quale ha tra l’altro sviluppato il Progetto di Monitoraggio delle praterie di Posidonia del promontorio dell’Argentario fino alla foce del Chiarone, finanziato dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e realizzato in collaborazione con l’Università di Siena.

In qualità di Direttore del Lealab ha sviluppato numerosi progetti di ricerca e seguito numerose tesi di laurea triennali e specialistiche di  varie università italiane, dirette all’approfondimento della conoscenza dei vari aspetti ecologici della Laguna di Orbetello ed utili anche a fini  acquariologici.

Ha partecipato a diverse campagne di studio sul risanamento della Laguna di Orbetello tra cui quella coordinata dall’ENEA ed i cui risultati sono esposti presso l’Acquario Lagunare di Orbetello (a Talamone).

Ha partecipato a conferenze di divulgazione al grande pubblico tenutesi presso l’Acquario Mediterraneo dell’Argentario, su tematiche inerenti l’Ecologia della Laguna di Orbetello e tematiche relative all’acquacoltura lagunare. 

 

 

La Studentessa in Biologia marina Sara Spinetti, dal 2003 ha collaborato alle attività acquariologiche coordinate dal Dr.Micarelli presso l’Acquario dell’Argentario e dal 2006 presso quello Lagunare  di Orbetello.

In particolare, ha sviluppato le proprie competenze sul mantenimento di Elasmobranchi mediterranei (Gattucci, Gattopardi e Triakidi) in acquario, con particolare attenzione alle prime fasi di sviluppo embrionale fino agli stadi adulti, ai protocolli di alimentazione, ed alle attività di ricerca finalizzate allo studio di aspetti fisiologici della biologia degli sciliorinidi.

Ha partecipato ad attività didattiche svolgendo visite guidate in acquario.

Ha collaborato alla preparazione di conferenze e seminari, in particolar modo dedicati agli elasmobranchi.